LA RAZZA KANGAL

Il panorama cinofilo turco,più precisamente dei cani da pastore,è abbastanza variegato in quanto vi sono moltissime tipologie di soggetti ed  è molto facile confondersi su quale sia un Kangal!

il Kangal

Kangal

Inizio dicendo che le razze più antiche della Turchia sono l’Akbash(muso bianco) e il Karabash(muso nero);la prima è giunta probabilmente nell’odierna Turchia a seguito delle tribù nomadi Yoruk,è un cane dalla forte personalità,simile al Kangal ma più leggero fisicamente,si riconosce per il pelo corto,fitto,completamente bianco e per la sua estrema aggressività verso gli estranei;è uno dei cani più utilizzati per la guardia delle proprietà e delle case!! Il Karabash(Kangal) è il più grande fra questi cani,anch’esso molto antico, e la varità kopegi è patrimonio della Turchia.Prende il nome dai Kangal,una famiglia turca,e da Kangala,città nella provincia di Sivas,anche se per molti la linea di sangue più pregiata è quella della regione Yayla Uzun;mi soffermerei su quest’ultima mia affermazione in quanto ogni regione turca vanta il proprio Kangal ma soprattutto ogni presunto allevatore di quelle regioni esalta il proprio soggetto come il più autentico e il più forte.Da un’attenta analisi ogni soggetto di ogni regione differisce anche sostanzialmente dall’originario Kangal..ognuno con qualità sia fisiche sia caratteriali molto differenti!!Qui lo Stato è venuto in aiuto a questa razza decretandola patrimonio turco,in quanto causa disomogeneità tra soggetti e incroci principalmente finalizzati ai combattimenti,si stava perdendo la purezza dei soggetti e del carattere.

Il Kangal è ancora utilizzato nelle terre d’origine come cane da guardia al gregge e la sua diffusione e la sua purezza nelle linee di sangue è conservata gelosamente dai pastori;i loro soggetti vengono solo accoppiati fra le cosidette linee da lavoro e difficilmente i cuccioli vengono venduti agli stessi turchi in quanto le difficoltà della povertà,dell’allevamento ma soprattutto della selezione che la natura svolge in certe regioni porta ovviamente  alla scelta di uno o due soli cuccioli nei quali l’occhio esperto del pastore vede il cane da lavoro per eccellenza.

In Italia erroneamente si pensa che il Kangal sia un cane dal peso di 90kg per 90cm al garrese con una forte aggressività e mordacità ma non è assolutamente cosi anzi..in Turchia ho potuto ammirare soggetti bellissimi con un forte temperamento ma mai inutilmente aggressivi o morsicatori. I pastori mi hanno confermato sia  a voce sia sul campo..che un soggetto maschio atleticamente preparato per svolgere il compito di difesa del gregge da lupi e orsi pesa intorno ai 65kg.Bisogna considerare inoltre che un cane di qualsiasi razza per sopravvivere in natura o comunque in un contesto nel quale deve svolgere oltre al lavoro di sorveglianza del gregge quello anche di percorrere diversi chilometri al giorno non può certo pesare 90kg,in quanto il suo apparato fisico e scheletrico non sopporterebbe a lungo questo stress e soprattutto in certe regioni la povertà regna padrona e il pastore non riesce a cibare se stesso figuriamoci un cane di quel peso..

I cani sopra citati vengono chiamati dai turchi con differenti nomi in base alle regioni,quali Aksaray,Malakly,Nidge,Nevsehir e sono purtroppo frutto di incroci per il mercato dei combattimenti..molto florido in quelle zone..ma sono soggetti comunque molto differenti dal Kangal  in quanto oltre alla conformazione fisica diversa causa immisione di sangue Mastiff per aumentarne la taglia e il peso,la conformazione del cranio non è più affusolata ma quadrata e larga,le labbra sono a penzoloni con conseguente presenza di bava,la struttura corporea del cane visto da un lato non ha più una forma atletica con petto largo e profondo per favorire la corsa ma ha una struttura cosidetta a rettangolo,dove non si nota la differenza tra petto e bacino.Sono completamente altri cani!

LO STANDARD “KANGAL

Il Kangal è un cane da guardia grande e forte con un portamento che mette soggezione e con proporzioni ben bilanciate.
La testa è grande; le orecchie sono di media taglia, nere e pendenti.Una mascherina di color nero copre la canna nasale ed il muso; il colore del mantello varia dal sabbia al grigio opaco; il corto e fitto doppio mantello e la coda portata a curvatura aperta sulla schiena formando un cerchio, quando il cane è in allerta, sono caratteristiche tipiche della razza.
Temperamento e comportamento
Il Kangal è un cane da guardia. Istintivamente è portato alla protezione delle greggi e dei branchi di capre, più votato alla protezione che alla conduzione. E’ un cane coraggioso, veloce ed agile. Avvisa in caso di pericolo e persegue i predatori quando è necessario. Mantiene una relazione protettiva ed equilibrata con gli animali del suo gregge. Preferisce agire indipendentemente dal conduttore ed essere libero di proteggere il gregge.Possiede forti capacità di lavoro per istinto. E’ molto amorevole e leale verso il suo padrone. E’ un cane distaccato dagli estranei ma, ciononostante, non denota aggressività ingiustificata.
Testa e cranio
Il capo mesocefalico è grande ma ben proporzionato con la struttura corporea generale. La proporzione del muso (dallo stop fino alla punta del naso) alla lunghezza della testa (dall’occipite fino alla punta del naso) è tra 1:2.1 e 1:2.5 e il muso e la fronte sono paralleli. Il cranio può mostrare la zona occipitale leggermente rialzata. Mentre la testa del Kangal maschio assomiglia a quella di un leone, la testa della femmina è al confronto più stretta e più elegante. Le orecchie sono ben separate e nere. Una caratteristica mascherina nera copre la canna nasale ed il muso.
Difetti: dolicocefalismo (testa stretta ed allungata) e brachiocefalismo (muso corto); testa estremamente grande.
Occhi
Gli occhi hanno un’espressione intelligente ed affidabile. In proporzione con la testa, gli occhi sono di grandezza media, ovali e ben inseriti in profondità.I globi uculari sono neri. Il colore degli occhi varia dal color miele al marrone. Il bianco degli occhi non deve essere visibile.
Difetti: occhi grandi e di struttura arrotondata, palpebre discese, colore giallo acceso.
Muso e canna nasale
Il naso è prominente con grandi narici. Quando la bocca è serrata e si osserva di lato, la canna nasale vista di profilo è rettangolare. Il muso è completamente nero incluso l’arco mandibolare inferiore. Può essere presente una macchia nera sulla guancia. La struttura della bocca è forte. I denti sono ben inseriti nella parte superione ed inferiore della bocca e la chiusura è a forbice o a tenaglia. La mandibola è forte. Le labbra di color nero scendono abbastanza da coprire l’arcata inferiore, ma strette abbastanza da non causare perdite di bava. Il colore della lingua è rosa.
Difetti: labbra troppo calanti, canna nasale lunga e stretta.
Orecchie
Le orecchie sono di media taglia, calanti e di forma triangolare, arrotondate alle estremità, collocate nell’angolo esterno della testa e posizionate poco più in alto del livello degli occhi.Il bordo anteriore dell’orecchio può essere misurato in un punto vicino alla guancia e quando viene tirato in avanti deve coprire l’occhio. Il colore delle orecchie è nero che si integra alla mascherina facciale.
Difetti: orecchie dritte; taglia delle orecchie troppo grande o troppo piccola.

Il collo
Il collo è appena più corto della lunghezza della testa, spesso, ben muscolato, appena inclinato nell’innesto con la testa. Ha una leggera giogaia specialmente nei maschi.
Difetti: troppo corto o troppo lungo per le proporzioni. Collo debole.
Struttura corporea
Il corpo è ben proporzionato e forte. La linea della schiena scorre morbida dalle spalle, corre parallela al suolo e termina sulla coda lievemente arcuata. Il petto si estende in basso fino ai gomiti; le costole sono importanti; l’addome è lievemente tirato in dentro; i lombi sono ben muscolati; la spalla è di forte costruzione e ben muscolata ed alla stessa altezza della groppa. Le varie parti del corpo sono salde, ben muscolate e senza grasso. La proporzione fra l’altezza della spalla e la lunghezza del corpo è 1:1.2 Questa proporzione dà al cane un aspetto rettangolare. La proporzione tra l’ampiezza del petto (larghezza tra le spalle) e la profondità del petto (lunghezza tra il garrese e lo sterno) è 1:1.5.
Difetti: petto stretto e debole o corpo a forma cilindrica; estrema sottigliezza.
Zampe
Le zampe anteriori e quelle posteriori sono di ossatura grande, ben muscolate, forti e muovono in stretta coordinazione con il resto del corpo. Se osservate di fronte, le zampe anteriori sono parallele e perpendicolari al suolo; i gomiti sono attaccati al petto. Se si osserva dal posteriore, i garretti sono paralleli e perpendicolari al suolo. Le zampe posteriori sono forti con una lieve angolazione.
Difetti: Zampe deboli o poco muscolate; inclinazione anteriore o posteriore delle ginocchia; garretti inclinati all’interno o all’esterno.
Piedi
I piedi sono larghi, forti e ben arcuati. Le unghie sono corte e smussate. Il colore delle unghie può essere bianco o nero. I polpastrelli sono ben imbottiti, di colore scuro e duri. Speroni posteriori possono essere presenti in alcuni individui. Tuttavia, questo non è un elemento indispensabile.
Difetti: piedi stretti o allargati.
Coda
La coda è ripiegata sulla groppa. Il pelo sulla coda è più fitto di quello del corpo. In fase rilassata la coda è portata verso il basso con la punta leggermente inclinata verso l’alto. Quando la coda è curvata è portata in linea con la colonna vertebrale senza cadere verso nessuna delle due anche.
Difetti: coda con pelo troppo lungo o troppo sottile; curvatura insufficiente; coda dritta.
Mantello
Il Kangal è un cane di pelo corto. Ha una struttura del mantello a doppio livello formato da un livello corto ed uno lungo. Il pelo del livello più esterno è più lungo e ruvido. Il sottopelo è soffice e fitto. Il pelo sul collo e sulle spalle è più lungo di quello nelle altre zone del corpo. Il pelo sul muso, testa ed orecchie è molto corto.
Difetti: una struttura di mantello troppo corto o troppo lungo; pelo ondulato.

Colore
Le tonalità grigio pallido, giallo pallido, marrone pallido sono in standard. Marcature bianche possono essere accettate soltanto sui piedi, fino alle ginocchia e sul petto. E’ caratteristica la mascherina nera e le orecchie nere. A parte queste marcature, è richiesto un colore uniforme del mantello.
Difetti: mancanza della mascherina nera; marcature bianche sul petto sulle zampe che si estendono sul colore principale del mantello.
Movimento
Il Kangal ha un passo calmo e sicuro che suggerisce forza intrinseca ed agilità. La schiena resta dritta quando cammina e a bassa velocità può essere osservato di lato che le zampe anteriori e quelle posteriori si muovono parallele le une alle altre (passo regolare). Quando trotta le zampe opposte in diagonale si muovono in parallelo. Al passo o al trotto, la testa ed il collo sono tenuti al livello della linea della schiena. La falcata è di moderata ampiezza, senza passi brevi o di portata troppo ampia.
Peso: 50/70 maschi – 40/55 femmine.
Altezza: 70/85 maschi – 65/75 femmine.
Difetti da squalifica
– Criptorchidismo unilaterale o bilaterale.
– Tartufo marrone
– Sindrome di Albinismo nefasto (inseguitore, mordace, uccisore); comportamento timido o pauroso; incapacità di stare con il gregge; estrema ed incontrollata aggressività.
– Assenza della mascherina nera; marcatura bianche sul muso.
– Occhi blu, verdi o neri.
– Prognatismo o enognatismo.
– Coda non curvata in allerta.
– Colori differenti da quelli stabiliti dallo standard; colore del mantello multicolore o striato; marcature su parti del corpo che non siano sotto le ginocchia e il torace.